Il punteggio sociale sfida la privacy ma il Garante indaga

Il punteggio sociale sfida la privacy ma il Garante indaga

Non occorre certo essere appassionati di storia, né tantomeno leggere “L’arte della Guerra” di Sun Tzu per accorgersi che uno dei più rischiosi e costanti pericoli in qualsiasi battaglia è rappresentato dal cosiddetto fuoco amico.

I più informati definiscono fuoco amico “l’errato e involontario attacco di forze dello stesso esercito o coalizione”: in sostanza i colleghi/compagni/amici diventano improvvisamente e non intenzionalmente nemici privilegiati.

Tralasciando il campo bellico utilizzato esclusivamente come metafora, potremmo affermare che le iniziative “Progetto Pollicino” e “Smart Citizen Wallet” indotte dal Comune di Bologna rappresentano una sorta di autogol nella porta della privacy difesa dal Garante. Ma andiamo per gradi.

In origine fu Black Mirror, poi la Cina e ora Bologna


La realtà non supera la fantasia, bensì prende spunto, o forse meglio la segue: diverse puntate del cartone animato “The Simpson” di alcuni anni fa hanno anticipato la cronaca quotidiana.

A spaventare però, non è la fantasia degli autori del fortunato cartone animato e nemmeno le previsioni di qualche cartomante.

La somiglianza che dovrebbe farci mettere in guardia riguarda la realtà quotidiana e gli episodi di una serie tv distopica come Black Mirror che mostra i lati oscuri dell’evoluzione tecnologica.

Il punteggio sociale su Black Mirror: Nosedive

Anche in questo caso sono numerose le (pre)visioni poi avverate, ben sintetizzate in questo articolo di Wired ma ciò che riguarda da più vicino il tema privacy è la prima puntata della terza stagione: Nosedive.

La trama è presto detta: la società è regolamentata da una tecnologia in cui chiunque rilascia feedback, sotto forma di punteggio, qualunque interazione compiuta. Lo score ottenuto determina l’accesso o meno a servizi e di fatto definisce l’identità di ciascuno.

Il Social Credit System in Cina

Il mare che metaforicamente separa il dire (in questo caso vedere su Netflix) dal fare (ossia trasformarlo in realtà) è annullato dalla tecnologia: in Cina dal 2014 lavorano al Social Credit System.

Questo programma mostra numerose similitudini con la puntata di Black Mirror, gratificando chi ottiene un buon punteggio con sconti sulle bollette e servizi premium e rendendo la vita impossibile a chi non si comporta come dovrebbe.

Se prima il link faceva riferimento al trailer di una puntata di Serie Tv, questo video pubblicato su Twitter invece riprende un reale messaggio trasmesso a bordo di un treno in Cina.

Il progetto “Pollicino” e “Smart Citizen Wallet” a Bologna

Con l’intento di migliorare la mobilità e mettere in atto la tanto decantata promessa di sostenibilità, il Ministero della Transizione Ecologica, delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile ha dato vita al Progetto Pollicino a Bologna.

Con la promessa di ricevere premi, il cittadino è stimolato a condividere i propri dati in forma apparentemente anonima per condurre un’indagine statistica sulla mobilità.

Sempre il Comune di Bologna e sempre con buoni intenti si è reso protagonista di un’iniziativa simile denominata “Smart Citizen Wallet” in cui volontariamente ciascun cittadino può iscriversi a una sorta di concorso a premi tramite crediti accumulati nel proprio portafoglio.

Il Garante Privacy vuole fare chiarezza sui 2 programmi

Preoccupato dai meccanismi di scoring associati a comportamenti "virtuosi" del cittadino su cui si basano questi 2 programmi, il Garante Privacy ha avviato tre istruttorie per fare chiarezza.

Sul sito del Garante si legge che “gli interventi dell'Autorità si sono resi necessari a causa dei rischi connessi a meccanismi di profilazione che comportino una sorta di cittadinanza a punti e dai quali possano derivare conseguenze giuridiche negative sui diritti e le libertà degli interessati, inclusi i soggetti più vulnerabili”.Il Garante ha inoltre richiamato gli enti pubblici a fare attenzione e sottolineato come tali progetti debbano sempre essere preceduti da valutazioni di impatto e organizzate rispettando i principi del GDPR.

Iscriviti alla Newsletter di UTOPIA.

Iscriviti alla Newsletter per ricevere il Privacy Digest che include un riepilogo bisettimanale degli ultimi articoli del Blog e le ultime novità di UTOPIA.

Cliccando il pulsante dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e delle finalità di cui al punto (3).
Iscrizione avvenuta con successo!
Ops! Qualcosa è andato storto. Ricarica la pagina e riprova...
 SCOPRI TUTTE LE NEWS SUL GDPR

Rimani aggiornato sul mondo GDPR e ricevi l'infografica sull'accountability documentale

Scopri quali sono gli adempimenti documentali obbligatori e consigliati a fronte dell’entrata in vigore del nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali.

Crea il tuo account personale in meno di un minuto e scopri tutte le potenzialità di UTOPIA. Tutto incluso e senza alcuna limitazione, gratuitamente, per 14 giorni.

infographic
Cliccando il pulsante dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy privacy e delle finalità di cui ai punti (3) e (9).
Iscrizione effettuata con successo!
Abbiamo inviato una email all'indirizzo che hai scelto con il link per scaricare l'infografica sull'accountability documentale. Assicurati che non sia andata a finire nello SPAM.
Ops! Si è verificato un errore. Ricarica la pagina e riprova...